9 dicembre, Torino

In 13 anni di attività e militanza politica ho partecipato a centinaia di manifestazioni e scioperi ma mai, mai, mai mi sarei permesso di minacciare ed usare violenza nei confronti di chi non voleva parteciparvi con me, qualsiasi fossero le ragioni di quella scelta.

«Gli Italiani non sanno andare a destra senza finire nel manganello» diceva Indro Montanelli, mai stato più d’accordo con lui quanto oggi.

Ho letto ovunque frasi di giubilo per una decina di poliziotti che si è tolta i caschi davanti a un gruppo di manifestanti a Torino. Peccato si tratti di un gesto normale quando si vuole abbassare il livello di tensione o quando cambiano i requisiti operativi.
Se aveste partecipato a qualche corteo in vita vostra lo sapreste anche voi e invece vi siete svegliati l’altro ieri e siete scesi in strada senza sapere nulla delle dinamiche di piazza. Interpretare malamente una procedura confondendola con un gesto di solidarietà dimostra tutta l’ignoranza dietro questa protesta.

E poi parliamoci chiaro, la questione casco/non casco è l’ultimo dei problemi della giornata di oggi.

Parliamo invece di quelli che hanno picchiato chi tentava di tenere una farmacia aperta (una farmacia, non un tabaccaio), parliamo di quelli che all’ingresso della Torino-Milano pretendevano €50 dagli automobilisti per poterla imboccare, parliamo di quelli che in centro ne volevano €20 questa sera per lasciar passare chi voleva tornare a casa dopo il lavoro.

Ma soprattutto parliamo di quelli che oggi sono scesi in strada ma si sono fatti i beneamati cazzi loro per 20 lunghissimi anni, durante i quali *io* andavo a manifestare e loro rimanevano a casa a leggere la Gazza. 20 lunghissimi anni durante i quali io ho manifestato per provare a cambiare le cose *prima* che raggiungessero questo livello, *prima* che la crisi dilaniasse il tessuto sociale del Paese, *prima* che la gggente volesse mandare indiscriminatamente tutti a casa.

Questa è la domanda che mi manda fuori di testa stasera: dove cristo eravate? Dove cazzo siete stati finora? Ipocriti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s